Black Era - Home Home News Biography Press Downloads Discography Online Store Contacts Links
 

DISCOGRAFIA

Then

Download Mp3

Track list:

01 - 400
02 - synthaxhead
03 - yeh, pierced
04 - glow
05 - once
06 - Doors words (full)

How pierced?

The air resound of passion and love and dedication for sound and life itself. From the black side here is a soundtrack for cleaning wounds and opening eyes. Black is breath. black is life. black is back.



Then

Download Mp3

Track list:

01 - Pretends to be an intro but I guess its main track
02 - Been mute enought feat Samba Djallo
03 - Doors words (hard dub mix)
04 - The binary immortal feat Leomou
05 - Just left hand left
06 - Tumor caste (d.ubiqual opinion)
07 - You want osama give us anderson sampled Marco Paolini feat. Kaska Paluch

THE MUTE ep

Black Era ritorna, polveroso e strumentale,
con un suono dub e noise. Campioni fantasma della voce di Dy_Darshan
evolvono le atmosfere in venti surreali sconquassati
da enormi reverberi a molla e nastri distorti.
Il beat è ragion d'essere.


Black Era is back, dusty and instrumental,
dubby and noisy. Ghost samples of Dy_Darshan voice
evolve the atmospheres into surreal winds shaken by
gargantuan springverbs and driven tapes.
Beat is the reason to live.



Then

Download Mp3

Track list:

01 - Martyr (soul)
02 - Purple (your own)
03 - The gift (tongueless)
04 - Martyr (hands)
05 - Martyr (reason)

THIRD EYE GUERRILLA

Un nuovo concept da Black Era,
Third Eye Guerrilla è un e.p. che vola via in un istante, ma che
rimane dentro a lungo.
Scuro, lento, scarno, spezzato... mai così elettronici, mai così meccanici,
con la voce di dy drashan che non è mai stata così profonda...
La solita classe, ma ai massimi livelli.


A new concept from Black Era,
Third Eye Guerrilla is an e.p. that ends quickly, but will not vanish
quite as easily.
its dark, slow, naked and broken atmosphere, never been so
electronic, and never so mechanical, with dy darshan's voice being so
unusually deep ....
expressing their usual class at a maximum level.



Then

Download Mp3

Download testi ENG

Download testi ITA

Track list:

01 - Out of the tunnel
02 - Bark
03 - Then
04 - Trilateral
05 - Fulcrum
06 - Vicious flag
07 - The tunnel
08 - James tobin
09 - Bowtoday
10 - Noam
11 - Will rise
12 - Blackmails
13 - My little replica
14 - Wonder reprise
15 - Wonder epilogue

THEN

Si sviluppa il concept, si affronta il lato oscuro della consapevolezza, inutile fare finta di nulla. Il chiodo nero di Danilo Correale in copertina, simbolo della parola che blocca e costringe ad essere consci dell’inferno reale e concreto in cui si vive, guardare tra le fauci della belva, vivisezionare la bestia per capire i meccanismi del Sistema

e poi…

Tessiture intricate di suoni, ritmi e interferenze, con il groove del canto di Dy Darshan, che prende per mano e accompagna nel labirinto. L’oscurità profonda di linguaggi musicali differenti si fonde in una cortina di fumi psichedelici e metallici, una sintesi di buio al rallentatore, il loro dark-beat.

La promessa di chi ha ancora i propri occhi per guardare, la forza per muoversi, e ricorderà sempre chi è stato, chi è. (“The tunnel”)

Realizzare di vivere in una terra violata e avvelenata, mentre i responsabili dormono tranquilli (“Trilateral”).

Combattere le vere armi della dominazione ,il controllo e l’isolamento, la paura e il vuoto. (“Vicious flag”).

 



Then

Download Mp3

Download testi ENG

Download testi ITA

Track list:

01 - The head...
02 - Trilateral
03 - The tunnel
04 - ...and the end of the tunnel

The Tunnel EP

Il tunnel, ovvero attraversare la galleria del dolore per superare l’annichilimento di fronte alla consapevolezza.
La transizione è la chiave di lettura di questo Ep, che anticipa l’uscita del secondo album e costituisce l’anello di congiunzione del concept.
Quattro brani cupi quanto psichedelici, quattro incubi che emergono da profondità recondite e si guardano allo specchio.

L’inizio del  tunnel, con l’ignoranza, l’odio, le divisioni, le caste, le religioni e le bandiere…semplicemente armi, i nostri petti…semplicemente gli obbiettivi. (“The head”)
E non c’è bisogno di una luce alla fine della galleria, è negli occhi, che vedono tutto, che questa luce brilla. (“And the end of the tunnel”)

 



Then

Download Mp3

Download testi ENG

Download testi ITA

Track list:

01 - In front of the corner
02 - The black page
03 - What about us
04 - Delete carefully
05 - Shielded
06 - Legs to run
07 - Less than zero
08 - Not for you
09 - You go first
10 - The spinning pain
11 - Wonder (prologue)
12 - Stand
13 - The key (bonus 1)
14 - The first light (bonus 2)

The point of no return

L’inizio del concept.
Il il Fast-downward in copertina, l’avviso dell’immersione nelle spirali dure dell’essere consci. Il punto di non ritorno è il punto di partenza della consapevolezza, i drammi esistenziali rappresentano il primo gradino della presa di coscienza delle catene del Sistema.

L’oscurità decadente del trip-hop, l’ombra imponente del dark e del rock più buio.
Tempi rallentati per contemplare gli abissi, distorsioni ritmiche per sfidare il dolore latente.
Un assedio astratto, una oscurità concreta, le danze macabre dell’Apocalisse contemporanea.

Rendersi conto di essere come schiavi costretti a scegliere tra mentire o pregare (“You go first”).

Aprire gli occhi su un eroe moderno, che è ciò che ha, meno di zero. (“Less than zero”)

Le canzoni come pagine nere su cui annotare i nomi dei colpevoli, pagine nere che pulsano dentro la rabbia di chi le ha scritte (“Black Page”).

 


a cura di Vincenzo Argenziano